Calcolo percentuale

Qui si può calcolare facilmente la percentuale

CALCOLARE LA PERCENTUALE

Compila il modulo sottostante per calcolare velocemente percentuali e percenti.



CALCOLO


Qual è % di ?


é quale percento di ?


Qual è l’aumento/riduzione in percentuali
di fino a ?


 
Questo è una calcolatrice semplice ma può servire. Per calcolare percentuali on line compila il formulare e clicca sul tasto. Il risultato apparirà sulla prossima pagina. In caso di errori la casella dei risultati rimarrà vuota. Si può usare sia la virgola che il punto per decimali. Qui si può trovare la differenza in percento tra due valori o si può calcolare la percentuale di un valore prima o dopo. Nella matematica la percentuale fa parte di 100. Il simbolo % o semplicemente ‘percento’ vengono usati per nominare la percentuale. Usa la nostra calcolatrice semplice per calcolare il percento. Puoi usare la virgola o il punto per decimali. Usa la nostra calcolatrice percentuali per calcolare la percentuale. Offriamo il migliore strumento on line per calcolare percentuali. Qui di seguito trovi alcuni esempi elaborati dei nostri calcoli. Speriamo che ti piaccia il nostro sito. Non esitare di mandarci proposte o commenti. Ogni volta che devi calcolare o vuoi sapere come calcolare la percentuale questo sito gratuito può esserti d’aiuto. Da qui in avanti non avrai più problemi calcolando la percentuale.

FORMULA PER CALCOLARE PERCENTI

Per calcolare una percentuale puoi impiegare questa formula.
Percentuale = (importo parziale/ importo totale) x 100

ESEMPI CALCOLO PERCENTI

Alcuni esempi spiegano l’applicazione semplice della nostra calcolatrice percentuali:

1°esempio : IVA per vendite merci

Un’impresa stabilisce il prezzo di vendita netto di un prodotto a 83,19 euro. Il consumatore però deve pagare un extra di 21% di IVA alla ditta al momento dell’acquisto. Ora si può usare la nostra calcolatrice : Quanto è 21% di 83,19? La calcolatrice dà come risultato 17,4699, arrondatato a 17,47. Il prezzo lordo per consumatori finali è quindi 83,19+17,47=100,07 euro. Per ottenere il risultato, la calcolatrice fa questi calcoli : 83,19 x 0,12 (21% come decimale) = 17,4699 oppure 83,19 x 21/100 (corrispondente a 21% come frazione) = 17,4699.

2° esempio : elezioni

Durante le elezioni dirette del Parlamento Europeo nel 2014 circa 64,400 tedeschi potevano votare. Circa 30,85 milioni di tedeschi hanno effettivamente partecipato alle elezioni europei. Calcolare la percentuale di votatori è fatto in questo modo: Quanto percento è 30,85 di 64,4? Il risultato indica che 47,9% dei cittadini tedeschi ha partecipato alle elezioni per il Parlamento Europeo nel 2014. La nostra calcolatrice usa questa formula : Valore parziale/valore totale = percentuale, cioè 30,85/64,4=0,479. Corrisponde al 47,9%.

3° esempio : interesse

Il risparmiatore vuole ottenere un guadagno di interesse di minimo 500 euro all’anno. In banca dicono che riceverà un interesse di 0,5% per inverstire in un conto di risparmio. Per calcolare la somma che deve investire per ottenere questi 500 euro, il risparmiatore inserisce queste ciffre : 500 è 0,5% di quanto? Il calcolo indica che l’investitore deve avere minimo un saldo di 100.000 euro sul conto di risparmio. Questo è il calcolo : 500/0,05 (decimale di 0,5%) = 100 000 La formula del calcolo è : valore parziale/percentuale = valore totale.

4° esempio : aumento salariale

Un dipendente apprende che avrà un aumento di stipendio di 7,5% il prossimo mese. Il dipendente non vuole aspettare il prossimo salario per sapere il suo nuovo stipendio. L’attuale stipendio è 2450 euro. Usa la calcolatrice percentuali e si domanda : un aumento di 7,5% su 2450 euro quant’è? Dopo aver cliccato sul tasto “calcolare” il dipendente viene a sapere che il mese dopo riceverà uno stipendio di 2633,75 euro. La calcolatrice può anche calcolare una riduzione di percentuale. Se il capo, per mettere al sicuro l’occupazione, invece di un aumento annuncia una riduzione di stipendio di 7,5%, il salario diventa 2266,25 euro.

5° esempio : aumento di guadagno

Un imprenditore principiante aveva un guadagno di 6000 euro nel primo anno finanziario. Per il corrente anno aspetta un guadagno di 9000 euro. L’imprenditore vuole sapere quanto è aumentato il suo guadagno. Inserisce nella calcolatrice : quanto è l’aumento attuale da 6000 a 9000? Il guadagno è aumentato con 50%. Se la nuova impresa non è svillupata tanto bene durante il secondo anno e il guadagno è calato da 6000 a 4500 euro il calcolo di percenti dirà che la ditta ha avuto una perdita di 25%.

CALCOLO DI DIFFERENZA DI PERCENTUALI

Aumentare o ridurre una somma con un percento, significa aumentare o ridurre con un certa proporzione.
Percentuali vengono calcolate a base di 100. Perciò si parla di percento.
(Esistono anche altre basi di calcolo come 24 per un giorno o la base di 60 per un’ora o un minuto)

Per aumentare o ridurre una somma con il percento, definiamo :
V1 : il valore iniziale : la somma di base che vogliamo aumentare o diminuire
V2 : il valore finale : la nuova somma dopo l’aumento o la riduzione
La formula per calcolare l’aumento o riduzione in percentuali è
Differenza ( in %) = ((V2-V1)/V1) x 100

ESEMPIO DI UN CALCOLO DI DIFFERENZA DI PERCENTUALI

Il computer che vorrei acquistare costava 400 euro il mese scorso. Oggi vedo che il prezzo è abbassato fino a 320 euro. In rispetto al mese scorso il prezzo del computer è cambiato :
Differenza (in %) = (V2-V1/V1)) x 100 = ((320 – 400)/400) x 100 = (-80/400) x 100 = -20%
MAGGIORI INFORMAZIONI

Che cos’è una percentuale

Un 1 percento rappresenta un centesimo. Si usa il simbolo % per indicarlo. Quindi un 5 percento corrisponde a un 5%, a 0,05, a 5/100 o a un cinquecentesimo. È semplice!

È facile, è vero, ma di solito non usiamo le percentuali da sole. A volte vogliamo mostrare il rapporto tra 2 numeri. Ad esempio: a cosa corrisponde il 40% di 20? Vuole dire 40 centesimi di 20, quindi se dividiamo 20 biscotti in 100 pezzettini uguali (buon divertimento!), 40 di queste parti sono il nostro 40% di 20 biscotti. Proviamo a contare: 40/100 * 20 = 8. Qui possiamo utilizzare un trucchetto: se volete dividere per cento, è sufficiente spostare la virgola di due posizioni verso la sinistra. Nel nostro calcolo, 40/100 * 20 possiamo anche calcolarlo così: (40 * 20) / 100 (cioè proprio la stessa cosa). 40 * 20 è uguale a 800. Se nel risultato 800 spostate la virgola di 2 posizioni verso sinistra otterrete 8,00. Inserite questi valori nella parte superiore della pagina, 40 e 20. Quindi otterrete "40% di 20 corrisponde a 8".

In altri casi invece si usa la percentuale per indicare, ad esempio, di quanta percentuale un valore è diminuito o aumentato. Ad esempio se avete 10 mele e ne mangiate 2... Vuol dire che avete il 20% di mele in meno. Perché? Perché 8 corrisponde all’80% di 10. Il totale delle mele rappresenta il 100%, ora resta solo l'80%, quindi il numero di mele è diminuito del 20% (perché 100 - 80 = 20). Utilizzate il nostro strumento di aumento percentuale che trovate qui!

Origine

Il termine percentuale deriva dal latino per centrum (per cento) ed è indicato dal simbolo %.

Le percentuali nelle soluzioni

Una percentuale non sempre indica una parte dei centesimi del totale. Ad esempio, le soluzioni sono spessissimo mostrate in percentuale. Una soluzione salina fisiologica è, per esempio, indicata come una soluzione di sale comune allo 0,9%. Questo 0,9% significa che la soluzione contiene 0,9 grammi di sale per 100 ml (= 100 grammi). La percentuale qui si riferisce quindi al peso.

La percentuale di volume viene spesso indicata con l'aggiunta di "v/v", quindi otteniamo ad esempio: 14% v/v oppure 14 v/v %.

Punti percentuali

Un punto percentuale, scritto anche come punto %, viene utilizzato per indicare la differenza assoluta tra i valori espressi in percentuale. Una percentuale è quindi una centesima parte, mentre un punto percentuale è un'unità di conto che esprime il cambiamento di una percentuale.

Un esempio:

Se l'interesse sul conto di risparmio sale dal 2% al 3%, allora questo può essere espresso come "un aumento del 50% del vecchio tasso di interesse", o come "un aumento di 1 punto percentuale" (che è l'1% del totale). Se diciamo solo "un aumento dell'1%" non è chiaro, perché potrebbe indicare un aumento dell'1% di 2 (0,02) che porta il totale al 2,02% invece che del 3%.

Il per mille

Un 1 per mille corrisponde a 1 millesima parte, da qui ovviamente l’origine della parola. Un per mille viene contraddistinto dal simbolo ‰, quindi come il simbolo della percentuale (%) ma con 3 "zeri" anziché 2. Seguendo con la logica, 1 per mille = 0,1%.
Per maggiori informazioni clicca qui: simbolo di percentuale